Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Cosa vedere a Genova in un giorno: guida di una Genovese

Tabella dei Contenuti

Vedrai una città regale, addossata ad una collina alpestre, Superba per uomini e per mura, il cui solo aspetto la indica signora del mare

Genova, come dichiarato già nel 1358 dal poeta Francesco Petrarca, è Superba per la sua ricchezza culturale e artistica, per la posizione geografica, per l’ampia offerta gastronomica.

L’architettura, i carruggi che costituiscono il centro storico più antico d’Europa, i palazzi sontuosi e i panorami mozzafiato sul mare, la rendono veramente unica.

È un po’ difficile riuscire a vedere la città di Genova in un solo giorno ma, se il tempo a tua disposizione fosse questo, in questo articolo potrai trovare un itinerario che ti permetterà di ammirarne i punti salienti.

Partiamo!

▶ Se hai bisogno di un itinerario personalizzato, contattami e potrò proporti la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Cosa vedere a Genova in un giorno a piedi: mappa dell’itinerario

L’itinerario che ho pensato per te che hai a disposizione un solo giorno per visitare Genova, ti porterà tra le vie del Centro Storico e nel Porto Antico, perchè sono le zone più caratteristiche della città.

Ti spiegherò anche come arrivare a Spianata Castelletto, il belvedere su Genova, facendo una breve deviazione, e come fare due passi nelle vie del centro cittadino, se ti interessa lo shopping.

Cose da vedere a Genova in un giorno: itinerario a piedi

Il nostro itinerario parte in piazza de Ferrari, la piazza principale di Genova.

Sulla piazza si affacciano il Palazzo della Regione Liguria, il Palazzo della Nuova Borsa, il Palazzo Ducale, sede museale, e il Teatro Carlo Felice, andato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale e completamente ricostruito nel dopoguerra.

Impossibile non notare al centro della piazza, la fontana di bronzo, uno dei simboli della città.

Da piazza de Ferrari, ci addentriamo nel cuore di Genova ovvero il centro storico.

piazza de ferrari
Piazza de Ferrari

Centro storico di Genova: da Piazza de Ferrari a Piazza Fontane Marose

Con un’estensione di 113 ettari e una fitta rete di vicoli (caruggi in genovese), il centro storico di Genova è il più densamente popolato in Italia.

Imboccate il caratteristico vico della Casana e proseguite fino ad arrivare alla Cremeria Buonafede, famosa per la Pànera, semifreddo a base di panna e caffè.

Da qui, proseguite in via Luccoli, ricca di negozietti e locali, che termina in piazza Fontane Marose.

via luccoli
Via Luccoli

Centro storico di Genova: Piazza Fontane Marose – Porto Antico

Da piazza Fontane Marose, svoltate a sinistra e imboccate via Garibaldi con i suoi Musei di Strada Nuova”, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2006.

Lungo il percorso, potete ammirare 12 palazzi (6 per ogni lato) eleganti e sfarzosi che appartenevano all’antica signoria genovese.

Periodicamente, il Comune di Genova organizza i Rolli Days ovvero delle giornate in cui gli interni dei palazzi sono aperti al pubblico e visitabili. Vai all’articolo

Arrivate in piazza della Meridiana, che prende il nome dall’orologio solare del XVIII secolo presente sulla facciata di Palazzo della Meridiana, e infilatevi in via ai Quattro Canti di San Francesco, sul lato sinistro.

via garibaldi
Via Garibaldi
palazzo della meridiana
Palazzo della Meridiana

Vi trovate nel cuore del quartiere della Maddalena, molto caratteristica per la presenza delle edicole votive agli angoli dei palazzi.

Proseguite in discesa, oltrepassando la Basilica delle Vigne, fino ad intersecare via degli Orefici.

Proseguite sulla via fino ad arrivare a Piazza Banchi, crocevia di carruggi.

Piazza Banchi ha un’anima vivace.

Prendetevi un minuto di tempo per ammirare la Chiesa di San Pietro in Banchi, situata curiosamente in posizione sopraelevata.

A questo punto, imboccate via al Ponte Reale che, in breve, vi condurrà all’area del Porto Antico.

Qui, è d’obbligo una passeggiata in Sottoripa, e una visita al famoso Acquario di Genova.

A me piace molto anche il Galata Museo del Mare, ma dovete considerare almeno un paio di ore per la visita.

via della maddalena
Edicola Votiva nel quartiere della Maddalena
chiesa di piazza banchi
La chiesa sopraelevata di piazza Banchi
sottoripa
Sottoripa

▶ L’area del Porto Antico è molto grande. Se vuoi avere informazioni dettagliate su cosa fare e dove mangiare, puoi leggere questo articolo.

Visitare Genova in un giorno: Porto Antico – Porta Soprana

Dal Porto Antico, rientrate nel centro storico, imboccando via San Lorenzo, una via larga punteggiata da gelaterie, panifici e locali per aperitivi.

Lungo il percorso troverete, sulla sinistra, l’imponente Cattedrale con la facciata a bande bianche e nere e due grandi leoni posizionati ai lati dell’entrata.

La Cattedrale di San Lorenzo è stata costruita tra il 1100 e la fine del 1300, ed è stata bombardata dalla flotta Inglese durante la Seconda Guerra Mondiale.

La curiosità è che la bomba ha sfondato il soffitto ma non è esplosa, e potete vederla ancora oggi all’interno della cattedrale.

Proseguite su piazza Matteotti e infilatevi in vico delle Erbe, sulla destra, che vi condurrà a piazza delle Erbe, molto caratteristica soprattutto al venerdì sera quando i giovani si riuniscono per chiacchierare con gli amici e bere fuori dai locali.

Imboccate salita del Prione fino ad arrivare a Porta Soprana e alla Casa di Colombo.

Siete arrivati adesso nel centro cittadino.

cattedrale
Cattedrale di San Lorenzo
piazza delle erbe
Piazza delle Erbe
porta soprana
Porta Soprana

Genova in un giorno: le vie dello shopping

Via XX settembre – piazza della Vittoria

Da Porta Soprana, scendete in piazza Dante e imboccate una delle traverse sulla sinistra che conducono in via XX settembre, la via dello shopping.

Via XX settembre collega piazza De Ferrari a piazza della Vittoria e, lungo il percorso, potrete trovare le grandi catene di vestiti, negozi e bar pasticcerie.

A metà percorso, potete ammirate il famoso Ponte Monumentale, un’imponente costruzione in marmo, edificata nel 1895.

Il Ponte Monumentale attraversa in senso longitudinale via XX Settembre ed è alto 21 metri.

Sui vari lati, riporta le incisioni dei nomi dei caduti della Seconda Guerra Mondiale, la concessione della Medaglia d’Oro alla città di Genova e una lapide in marmo, testimonianza di resa delle truppe tedesche.

Arrivati in fondo a via XX settembre, svoltate a destra e dirigetevi verso l’Arco di Trionfo in piazza della Vittoria, dedicato ai genovesi caduti durante la Prima Guerra Mondiale.

Ammirate sullo sfondo, la Scalinata delle Caravelle, in cui sono raffigurate le tre Caravelle di Cristoforo Colombo attraverso una decorazione floreale.

ponte monumentale
Il Ponte Monumentale con la sottostante via XX settembre
via xx settembre
I portici di via XX Settembre
arco di trionfo
Arco di Trionfo in piazza della Vittoria

Piazza della Vittoria – Stazione Brignole – via San Vincenzo

A questo punto, iniziate il rientro verso piazza de Ferrari.

Non ripercorrete la strada dell’andata ma allungate fino a Brignole per ammirare la stazione ferroviaria, una delle due principali stazioni della città.

L’altra stazione è quella di Genova Principe.

Ammirate la facciata in stile romano, decorata con stucchi e pietre delle cave di Montorfano.

Potete scorgere anche lo stemma cittadino sormontato da una corona sulla quale è posto Giano, il dio bifronte romano.

All’interno della stazione, le pareti delle sale sono decorate da stupendi affreschi.

Dalla stazione, proseguite in via San Vincenzo, altra via dello shopping che si ricollega a via XX settembre.

brignole
La stazione di Genova Brignole

Cosa vedere a Genova in un giorno: via XX settembre – via XII ottobre – via Roma – piazza de Ferrari

Da via XX settembre, proseguite in salita fino a svoltare in via Sofia Lomellini (all’angolo con il McDonald’s) che, in breve, diventa via XII ottobre.

Arrivati in cima alla via, girate a sinistra su Largo San Giuseppe e scendete in via Roma, la via dei negozi di lusso.

Alla fine, vi ritroverete in piazza de Ferrari, nei pressi del Teatro Carlo Felice.

teatro carlo felice
Il Teatro Carlo Felice

Cosa vedere a Genova in un giorno: Spianata Castelletto

spianata castelletto

Vale assolutamente la pena fare la piccola deviazione a Spianata Castelletto per ammirare la città di Genova dall’alto.

Ci si può arrivare a piedi, percorrendo una creuza da piazza della Meridiana, oppure prendendo l’ascensore panoramico da piazza Portello.

Da Spianata, potrai godere di una vista spettacolare sul centro storico di Genova e sul Porto Antico.

▶ Se vuoi avere più informazioni su Spianata Castelletto, puoi leggere questo articolo.

▶ Se ti interessa invece un tour della città con una guida turistica locale, che ti permetterà di ottimizzare il tempo che hai a disposizione, puoi guardare tra quelli offerti da GetYourGuide.

Cosa vedere a Genova in un giorno: conclusioni

Con questo itinerario, riuscirai a farti giusto un’ideina su Genova.

Se non ti interessasse lo shopping, potresti togliere dall’itinerario la passeggiata nelle vie del centro e concentrarti sul centro storico che è sicuramente la zona più rappresentativa di Genova.

Proprio qui, puoi ammirare palazzi storici, antiche botteghe, meravigliose chiese, e trovare le trattorie genovesi più tipiche.

▶ Trovi un itinerario dettagliato dei carruggi del centro storico, in questo articolo.

Cosa vedere a Genova in due giorni

Se hai deciso, al contrario, di rimanere a Genova due giorni, potresti aggiungere al tuo itinerario una visita al meraviglioso borgo di pescatori di Boccadasse.

Ti prenderà poco meno di una mezza giornata e ti rimarrà più tempo per visitare con calma tutte le attrazioni del Porto Antico.

Cosa vedere a Genova in 3 giorni

Se hai a disposizione 3 giorni da trascorrere nel capoluogo ligure, al tuo itinerario nel centro storico, nel Porto Antico e nel borgo di Boccadasse, potresti aggiungere una visita al Cimitero Monumentale di Staglieno che ti prenderà poco meno di una mezza giornata.

Nell’altra mezza giornata, potresti andare alla scoperta del quartiere di Nervi, con la scenografica passeggiata a mare e i curati parchi.

Banner Polizza Heymondo

Continua a leggere:

1. Dove dormire a Genova

2. Il centro storico di Genova

3. Il Porto Antico

4. Cosa vedere a Genova: le 10 attrazioni più famose

Seguici sui nostri social