Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Cosa vedere a Genova: le 10 attrazioni più famose

Tabella dei Contenuti

Incastonata tra il mare e i monti, Genova offre molto sia a chi ci vive sia a chi la visita.

Sono innamorata della mia città e te ne parlerei per ore.

Ma se vieni in visita a Genova per un giorno o due, avrai bisogno di sapere in particolare quali sono le attrazioni più famose.

Per questo, di seguito ti indicherò i 10 maggiori luoghi di interesse, che non puoi assolutamente perderti se vieni in visita nella mia città.

Partiamo!

Cosa vedere a Genova: le 10 attrazioni più famose

1. I vicoli (carruggi) del centro storico

vicoli

Il centro storico di Genova è sicuramente la zona più caratteristica e più rappresentativa della città.

È costituito da una fitta rete di vicoli (carruggi in genovese) che da Piazza de Ferrari, la piazza simbolo della città dove si trovano la fontana in bronzo e il Teatro Carlo Felice, si dirama fino all’area del Porto Antico.

All’interno dei carruggi, puoi trovare vie eleganti alternate a vie malfamate a veramente pochi passi l’una dall’altra, botteghe storiche, negozi etnici, e qualsiasi sfizio culinario che tu abbia voglia di soddisfare.

C’è molto da raccontare sul centro storico.

Per questo, ho creato un itinerario il più completo possibile che ti porterà alla scoperta dei vicoli più caratteristici del centro storico.

Puoi leggerlo in questo articolo.

2. Porto Antico di Genova

porto antico genova

Il Porto Antico di Genova è un’antica zona portuale, riprogettata nel 1992 dall’architetto genovese Renzo Piano in occasione delle celebrazioni dei cinquecento anni della scoperta dell’America.

Nell’area del Porto Antico si trovano alcune delle attrazioni più importanti della città di Genova quali l’Acquario, il Galata Museo del Mare, la Città dei Bambini e dei Ragazzi, il Bigo, la Biosfera, etc.

Sempre qui, inoltre, partono i traghetti verso le località più famose della Riviera Ligure come Camogli e Portofino.

A noi genovesi piace molto prendere un aperitivo verso l’orario del tramonto oppure, se ci sono bambini al seguito, un gelato nel pomeriggio con tappa al parco giochi.

L’area, inoltre, ospita varie fiere ed eventi, nell’arco di tutto l’anno.

Se vuoi conoscere più nel dettaglio le attrazioni del Porto Antico, puoi leggere questo articolo.

3. Cosa vedere a Genova: il panorama da Spianata Castelleto

Vista sulla città di Genova da Spianata Castelletto

Spianata Castelleto è il belvedere sulla città di Genova.

Da Spianata, puoi ammirare i tetti delle abitazioni del centro storico, l’imponente Teatro Carlo Felice, e tutta l’area del Porto Antico.

Il panorama è magnifico in qualsiasi momento della giornata ma, se riuscite, andateci nell’orario del tramonto che è ancora più suggestivo.

Arrivare a Spianata Castelletto è semplice.

Puoi imboccare la creuza che trovi in piazza della Meridiana (sono 300 metri in salita, circa 10 minuti a piedi).

Oppure prendere l’ascensore gratuito in piazza Portello.

Puoi trovare tutte le informazioni, in questo articolo.

4. Il centro cittadino: via XX Settembre, piazza della Vittoria, Stazione Brignole, Mercato Orientale

Per centro cittadino si intende la zona che va dalla stazione di Genova Brignole a piazza de Ferrari.

Include, quindi, le vie principali dello shopping quali via XX Settembre, via San Vincenzo e tutte le vie limitrofe.

Di per sé, il centro città è meno caratteristico rispetto al centro storico ma si trovano un paio di attrazioni che vale la pena visitare.

via xx settembre
Via XX Settembre

Cosa vedere a Genova: il Ponte Monumentale

ponte monumentale
Via XX Settembre e il Ponte Monumentale
portici
I portici di via XX Settembre

Una di queste, è il Ponte Monumentale che attraversa via XX settembre in senso longitudinale.

Troverete questa imponente costruzione in marmo, edificata nel 1895, all’incirca a metà della via.

Sui vari lati, il Ponte Monumentale riporta i nomi dei caduti della Seconda Guerra Mondiale, la concessione della Medaglia d’Oro alla città di Genova e una lapide in marmo, documento di resa delle truppe tedesche.

Piazza della Vittoria e Stazione di Genova Brignole

arco di trionfo

L’altro monumento che vale la pena visitare nel centro cittadino, è l’Arco di Trionfo in piazza della Vittoria, dedicato ai genovesi caduti durante la Prima Guerra Mondiale.

Alle spalle dell’Arco, si affaccia la Scalinata del Milite Ignoto o Scalinata delle tre Caravelle.

La scalinata prende il nome dall’aiuola, inclinata e coltivata a prato inglese, sulla quale spiccano le tre caravelle con le quali Cristoforo Colombo andò alla scoperta dell’America.

Le caravelle sono realizzate con decorazioni floreali; il tutto è molto scenografico.

Stazione di Genova Brignole

stazione brignole

Già che siete in zona, date un’occhiata anche alla stazione di Genova Brignole.

L’imponente facciata è decorata con stucchi e pietre delle cave di Montorfano.

Potete scorgere lo stemma cittadino, sormontato da una corona sulla quale è posto Giano, il dio bifronte.

Date un’occhiata anche alle sale interne della stazione, le cui pareti sono decorate da stupendi affreschi.

Cosa vedere a Genova: il Mercato Orientale

mercato orientale

L’ultima tappa della zona che vi consiglio di fare, è il Mercato Orientale il cui ingresso lo potete trovare all’incirca a metà di via XX Settembre.

Il Mercato Orientale è un grande mercato al coperto che vende un po’ di tutto.

Banchi di frutta e verdura si alternano a macellerie, pollerie, pescherie, banchi di frutta secca e frutta esotica.

Quando vuoi cucinare qualcosa di particolare, sai che al Mercato Orientale puoi trovare tutti gli ingredienti che ti servono.

Al suo interno, inoltre, potrete trovare il MOG ovvero uno spazio con bar e ristoranti dove assaggiare tante specialità culinarie.

5. Palazzi dei Rolli

I Palazzi dei Rolli erano le residenze della nobiltà genovese, di architettura tardo rinascimentale e barocca.

Il Senato della Repubblica, verso la fine del Cinquecento, ritenne che queste dimore fossero all’altezza di ospitare i personaggi illustri, in visita alla città di Genova.

Sono palazzi sontuosi caratterizzati da sale riccamente decorate, ampie scalinate e cortili interni.

Nel 2006, 42 delle 100 dimore originarie, sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

I Palazzi dei Rolli sono dislocati in varie zone della città (via Garibaldi, via San Luca, via Balbi..) e possono essere visitati in specifiche giornate dell’anno, i cosiddetti Rolli Days. Vai all’articolo

▶ Puoi anche visitarli con un interessante tour guidato di 2h, offerto da GetYourGuide – Clicca qui.

6. Cosa vedere a Genova: Piazza Corvetto e Villetta Di Negro

piazza corvetto

Piazza Corvetto

Piazza Corvetto è una delle più eleganti piazze della città di Genova.

È intitolata a Luigi Emanuele Corvetto, politico genovese dell’epoca napoleonica.

Al centro, si può ammirare la statua equestre dedicata a Vittorio Emanuele II di Savoia, duca di Genova e primo re d’Italia.

La piazza è un punto d’incontro di più vie: da un lato, via Roma, la via dello shopping di lusso che porta in piazza de Ferrari.

Dall’altro lato, via Assarotti, strada residenziale che porta a piazza Manin dove parte il caratteristico Trenino di casella.

Alla destra di via Assarotti, via Santi Giacomo e Filippo che conduce in piazza Brignole.

E ancora, la spianata dell’Acquasola che si estende da piazza Corvetto al quartiere di Carignano.

cosa vedere a genova
Il Parco dell’Acquasola

In spianata dell’Acquasola, si trova uno tra i maggiori giardini pubblici della città, il Parco dell’Acquasola, al cui interno è presente un baretto e una bella area gioco per bambini.

Cosa vedere a Genova: Villetta Di Negro

Antistante al parco, dal lato opposto rispetto a piazza Corvetto, si trova la storica Villetta Di Negro, sede del Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone.

Consiglio di fare un salto a Villetta Di Negro perchè è un parco veramente scenografico e sconosciuto ai più tanti.

Ospita una cascata, svariate grotte, busti di illustri genovesi, e specie botaniche di rilievo quali due platani monumentali e tre sequoie.

cosa vedere a genova
cascata
cosa vedere a genova

7. Cimitero Monumentale di Staglieno

staglieno
tomba

Il Cimitero Monumentale di Staglieno è uno dei principali cimiteri d’Europa, un vero e proprio museo a cielo aperto.

Progettato nel 1835 dall’architetto genovese Carlo Barabino, il Cimitero di Staglieno è una rappresentazione della Genova ottocentesca.

Consiglio una visita al cimitero sia per il contesto naturale in cui è inserito, sia per la maestosità delle cappelle monumentali e delle tombe dove vi sono seppelliti genovesi e stranieri illustri che hanno soggiornato nel capoluogo ligure.

Arrivare a Staglieno è semplice.

Da piazza Corvetto, si prende il bus n 34 (sono 15 minuti), da piazza Brignole si prende il bus n 13 o 14 (sono circa 30 minuti).

Se vuoi conoscere più nel dettaglio il Cimitero Monumentale di Staglieno, puoi leggere questo articolo.

8. Cosa vedere a Genova: Boccadasse

boccadasse

Boccadasse è un pittoresco borgo di pescatori, situato a mezz’oretta di bus dal centro di Genova.

Boccadasse è una piccola oasi di pace dove il tempo sembra essersi fermato.

Nel borgo, potrai ammirare le caratteristiche casette colorate che fanno da cornice alla spiaggetta con i gozzi ormeggiati.

Potrai sederti in ristoranti più o meno eleganti dove assaggiare prevalentemente piatti di pesce oppure comprare un cono di fritti, la focaccia o un gelato e gustarli seduto sugli scogli.

Per arrivare a Boccadasse, puoi prendere l’autobus n 31 che parte da piazza Brignole.

Se vuoi avere maggiori informazioni su Boccadasse, puoi leggere questo articolo.

9. La passeggiata e i parchi di Nervi

nervi

Il quartiere di Nervi si trova alla periferia di Genova e per visitarlo, contando anche il tempo del viaggio, vi servirà una mezza giornata.

Degno di nota è il porticciolo, con le tipiche casette colorate, e la passeggiata che costeggia il mare, denominata Passeggiata Anita Garibaldi.

La passeggiata, interamente pedonale, è lunga circa 2 km e termina alla spiaggia pubblica di Capolungo.

Lungo il percorso, sono presenti panchine per sedersi ad ammirare il panorama, scalette che portano alla scogliera (in alcuni punti, si può fare il bagno), e un’infinità di locali dove prendere un aperitivo o un gelato.

A circa due terzi della passeggiata, si trova un accesso ai meravigliosi Parchi di Nervi: 92.000 metri quadri con più di 100 specie botaniche.

All’interno del parco, si trovano svariati musei, un bel parco giochi per bambini, e un fantastico roseto.

parchi di nervi

Se vuoi avere maggiori informazioni su Nervi, puoi leggere questo articolo.

10. Cosa vedere a Genova: la lanterna

cosa vedere a genova

Concludo questo mio elenco delle 10 attrazioni più famose, con il simbolo indiscusso di Genova ovvero la Lanterna.

La Lanterna è l’antico faro della città.

È uno dei più antichi fari d‘Europa (tra quelli ancora in attività) e, con i suoi 77 metri, è il più alto del Mediterraneo.

Edificata su uno scoglio alto 40 metri, la Lanterna svetta 117 metri sopra il livello del mare.

La sua funzione era quella di segnalare la presenza del porto alle navi in transito ed è per questo che, nell’antichità, venivano bruciati grossi fasci di erica sulla sua sommità.

Grazie al fascio di luce che illuminava fino a 50 chilometri di distanza, la Lanterna aveva anche funzione di avvistamento di eventuali attacchi dei pirati.

Vi consiglio di arrivare, se possibile, nell’orario del tramonto, quando il cielo si tinge di rosso regalando uno spettacolo veramente suggestivo!

Il biglietto d’ingresso alla Lanterna include anche l’ingresso al Museo della Lanterna che racconta la storia e l’evoluzione architettonica e urbanistica della città – Puoi comprarlo qui.

Esiste anche un biglietto cumulativo con l’Acquario di Genova. Continua a leggere

Continua a leggere

1. Dove dormire a Genova

2. Cosa vedere a Genova in un giorno

3. Il Trenino di Casella

4. Il borgo di Portofino

Seguici sui nostri social