Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Santuario della Madonna della Guardia

Tabella dei Contenuti

Il Santuario della Madonna della Guardia è il più importante santuario mariano della Liguria e uno dei più importanti d’Italia.

Meta di gite domenicali in famiglia, il Santuario è situato a circa 20 chilometri dal capoluogo ligure, ed essendo stato edificato sulla sommità del Monte Figogna ad un’altitudine di 804 metri, lo si può ammirare in tutta la sua imponenza da svariati chilometri di distanza.

Perchè si chiama Madonna della Guardia?

Madonna della Guardia deriva dal fatto che il monte sul quale il Santuario sorge, era, nel passato, un punto strategico per l’osservazione di eserciti e navi nemiche.

Infatti, dal Santuario, si può ammirare un panorama favoloso sulla città di Genova fino alle sue Riviere.

Oggi vi portiamo al Santuario della Madonna della Guardia, molto caro a noi genovesi, con tutte le informazioni utili per programmare la visita.

Come arrivare al Santuario della Madonna della Guardia

Il Santuario della Madonna della Guardia si trova in piazza Santuario, 4, 16014 Ceranesi Genova.

Per informazioni, il numero da contattare è il +39 010 72351.

Arrivare al Santuario in auto

Dall’uscita autostradale di Bolzaneto (A7), si imbocca la SP52, direzione Geo, e la si segue per 10 chilometri.

Troverete ampi parcheggi dalla Cappella dell’Apparizione, e pochi parcheggi nei pressi dell’ingresso.

Nei periodi di alta affluenza, il consiglio è quello di fermarsi direttamente ai primi parcheggi, evitando così le lunghe code.

Da lì, per salire al Santuario, potete imboccare il Sentiero delle Beatitudini (1 chilometro in salita) che si diparte nei pressi della Cappella dell’Apparizione.

sentiero delle beatitudini

Arrivare al Santuario in bus

Da Bolzaneto, parte l’autobus n 932 che conduce al Santuario in circa 35 minuti.

Nei giorni feriali, il bus effettua solamente 2 corse (ore 08:50 e 16:00).

Dal Santuario, ritorna a Bolzaneto alle ore 11:15 e 18:30.

Nei giorni festivi, il bus effettua 5 corse (ore 08:40 – 10:05 – 11:05 – 14:15 – 16:00).

Rientra a Bolzaneto alle ore 09:35 – 11:20 – 12:20 – 15:15 – 18:15.

Verificate gli orari su Www.amt.genova.it

Arrivare al Santuario in taxi

Dal 2017, il Santuario è convenzionato con il servizio Prenotaxi.

Telefonando almeno 24h prima al numero +39 010 77277 nell’orario 9-16, o prenotando tramite il sito www.prenotaxi.com, si potrà concordare la corsa in taxi al Santuario ad un prezzo agevolato.

Arrivare al Santuario a piedi

Il Club Alpino Italiano suggerisce ben 6 itinerari per arrivare al Santuario della Madonna della Guardia, con partenza da varie località.

L’opzione più breve è quella indicata precedentemente, ovvero parcheggiare in prossimità della Cappella dell’Apparizione e percorrere il Sentiero delle Beatitudini su cui si trovano lastre di pietra con incise le beatitudini evangeliche.

Noi siamo arrivati al Santuario attraverso il Percorso Verde dell’ex Guidovia, con partenza dalla località di Gaiazza.

ex guidovia

Trovate la descrizione dell’itinerario QUI.

Un po’ di storia del Santuario

La tradizione vuole che la Madonna sia apparsa ad un pastore di Livellato, Benedetto Pareto, il 29 agosto del 1490 e gli abbia chiesto di far costruire una cappella sul monte.

Pareto, come prima cosa, si consultò con la moglie la quale gli espresse i suoi dubbi e gli ricordò che i compaesani l’avrebbero creduto pazzo.

Alcuni giorni dopo il pastore cadde da un albero e rimase sospeso tra la vita e la morte finchè la Vergine lo guarì miracolosamente.

A quel punto, Pareto e i suoi famigliari si convinsero nel costruire la cappella, come desiderava la Vergine, e cercarono aiuto tra i loro compaesani.

Un atto notarile datato 1530 e conservato presso l’archivio storico della curia arcivescovile di Genova, certifica la vericidità dell’apparizione della Madonna a Pareto, grazie alla testimonianza di alcuni conoscenti del contadino.

La prima Cappella e il primo Santuario

Secondo la tradizione, quindi, la prima cappella fu costruita dallo stesso Pareto sul luogo dell’apparizione.

Con l’aumento del flusso di pellegrini alla Guardia, però, si ebbe la necessità di costruire una chiesa più grande.

Tra il 1528 e il 1530, nacque così un primitivo Santuario della Madonna della Guardia, grazie alle donazioni dei fedeli e della famiglia nobile Ghersi.

Era dotato di un campanile ed era affiancato da un ospizio per i pellegrini.

I vari restauri, effettuati negli anni a seguire, non furono sufficienti ad accogliere la mole di fedeli e verso la metà dell’800, si rese nuovamente necessaria la costruzione di un nuovo Santuario che venne portata a termine nel 1889.

Il Santuario oggi: cosa vedere

santuario della madonna della guardia

La visita al Santuario della Madonna della Guardia comprende la visita alla Basilica, alla Cappella dell’Apparizione, alla Sala degli Ex-Voto, e al meraviglioso presepe permanente.

Non perdetevi poi il panorama dal piazzale antistante il Santuario, dove si ha una vista mozzafiato sulla città di Genova e il mare.

Una tavola orientativa all’estremità del piazzale, mostra la distanza tra la Guardia e altri famosi luoghi religiosi.

All’interno del complesso, si trovano inoltre due ristoranti e un piccolo parco giochi per bambini.

panorama
parco giochi

La Basilica e gli Ex-Voto

basilica
affresco
santuario della madonna della guardia

La Basilica ottocentesca è una chiesa a croce latina, a tre navate.

È decorata con meravigliosi affreschi dedicati alla vita della Madonna.

Gli affreschi della cupola, rappresentano Maria circondata dai Santi protettori della Repubblica di Genova.

Le due cappelle laterali sono dedicate una a San Giovanni Battista e l’altra a San Giuseppe.

Sul lato destro della Basilica, potrete osservare un altare ornato con fiocchi rosa e azzurri offerti da neo-genitori in cambio della protezione della Madonna della Guardia, per i loro bambini.

Sala degli Ex-Voto

Dalla navata sinistra del Santuario, si accede alla sala degli Ex-Voto.

Qui i fedeli, negli anni, hanno portano numerosi oggetti a Maria, come segno di riconoscenza per le grazie ricevute.

Oggetti semplici o preziosi, di uso comune o meno comune, sono stati portati come ringraziamento per essere guariti da una malattia o scampati a una disgrazia.

ex voto

Cappella dell’Apparizione

cappella dell'apparizione
don orione

Come detto, la Cappella dell’Apparizione si trova poco sotto il Santuario.

Il piccolo edificio contiene, al suo interno, un altare in marmo e le statue, realizzate sempre in marmo, della Madonna e di Pareto.

All’esterno della cappella, si trova invece la statua di don Orione, inginocchiato in preghiera.

I Presepi della Madonna della Guardia

Se andate al Santuario della Madonna della Guardia, non perdetevi assolutamente la visita ai suoi meravigliosi Presepi.

Per questo, consiglio di contattare preventivamente il numero +39 010 7235813 e prendere appuntamento, in modo da avere la sicurezza di poterli visitare.

La mostra permanente dei Presepi

mostra dei presepi al santuario della madonna della guardia

Per vedere la mostra permanente dei Presepi, è necessario scendere la rampa di scale a fianco del parco giochi per bambini.

La mostra permanente raccoglie oltre 200 natività provenienti, per lo più, dai paesi dell’entroterra ligure come Masone, Campo Ligure, Ne.

Si può trovare anche una piccola esposizione di presepi provenienti da Perù, Messico, Argentina, Bolivia.

Molto bella la riproduzione di quello che sembra essere un tipico borgo di pescatori ligure (forse Boccadasse?) con le caratteristiche casette colorate, il gozzo, e, di fianco, l’immancabile Lanterna di Genova.

Mi sono piaciuti molto anche il presepe realizzato con le conchiglie e la riproduzione della guidovia.

Sono tutti bellissimi e originali, in realtà.

genova
presepe con le conchiglie
prespe della guardia
mostra permanente santuario della madonna della guardia

Subito dopo l’ingresso, si può trovare anche una scena animata con il contadino che tosa la pecora, e altri personaggi a grandezza naturale, realizzati in collaborazione con il famoso presepe di Pentema.

La visita alla mostra permanente dei Presepi, vi prenderà almeno una mezz’oretta.

Ricordatevi di farvi apporre il timbro sul Passaporto dei Presepi.

presepe permanente
passaporto dei presepi

Il Presepe con le noci di Gigi Noli

Proprio di fianco all’ingresso della Basilica, sul lato destro, è allestito il caratteristico presepe di Gigi Noli, realizzato interamente con materiali poveri come cortecce, radici, legnetti, gusci, e arricchito da un sistema di animazione meccanica.

Gigi Noli, grazie alle offerte lasciate dai visitatori del suo presepe, sosteneva missioni in tutto il mondo e, in particolare, la Missione Diocesana di N.S. della Guardia, a Santo Domingo.

presepe di gigi noli

Ricordo che l’ingresso ai presepi della Madonna della Guardia è gratuito ma, se vi sono piaciuti, potete lasciare un’offerta libera.

Orari di apertura del Santuario

Il Santuario della Madonna della Guardia è aperto tutti i giorni con orario continuato 7:30 – 18:30 (ora solare) e 7:30 – 19:00 (ora legale).

Orari Sante Messe

Ora Solare
Festivi
08:00-10:00-11:00-12:00-16:00.
Feriali 10:00-16:00.
Sabato 10:00-11:00-16:00.
Vigilia dei festivi 16:00.

Ora Legale
Festivi
08:00-10:00-11:00-12:00-17:00.
Feriali 10:00-17:00.
Sabato 10:00-11:00-17:00.
Vigilia dei festivi 17:00.

Orari Rosario

Alla domenica e nei giorni festivi, il Rosario si tiene nella Cappella dell’Apparizione alle ore 10:00 e alle ore 16:00.

Nei giorni feriali, il Rosario si tiene nella Basilica alle ore 15:30 (ora solare) e alle ore 16:30 (ora legale).

Quando è la festa della Madonna della Guardia di Genova?

La Madonna della Guardia viene celebrata con una grande festa ogni anno il 29 agosto, ovvero il giorno in cui la Madonna è apparsa per la prima volta a Benedetto Pareto.

Santuario della Madonna della Guardia: conclusioni

Bene, sono arrivata alla fine di questo articolo in cui vi ho descritto il bellissimo Santuario della Madonna della Guardia, sulle alture di Genova.

Spero di avervi incuriosito e invogliato a programmare una visita, magari in una giornata soleggiata, in modo da apprezzare al meglio il panorama che si gode fino al mare.

Continua a leggere:

1. Santuario della Madonnetta

2. Percorso Verde dell’ex Guidovia

3. Centro storico di Genova

4. Cimitero Monumentale di Staglieno

Seguici sui nostri social