Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Campo Ligure, il paese della filigrana

ADV

Tabella dei Contenuti

Campo Ligure è uno dei Borghi più belli d’Italia nonchè centro nazionale della filigrana grazie alle pregiate collezioni ospitate all’interno dell’omonimo Museo.

Situato a circa 40 chilometri da Genova, in Liguria, Campo Ligure si adagia sulle sponde del torrente Stura ed è compreso tra il Parco Naturale Regionale del Beigua e il Parco naturale delle Capanne di Marcarolo.

Il borgo è situato ad un’altitudine di 342 metri ed è caratterizzato da estati non particolarmente calde, alternate ad inverni rigidi.

Abbiamo visitato Campo Ligure in occasione dell’apertura del famoso Presepe meccanizzato e in questo articolo vi raccontiamo tutte le informazioni utili per organizzare una visita.

Partiamo!

Come arrivare a Campo Ligure

In macchina

L’uscita autostradale più vicina a Campo Ligure, è quella di Masone, sull’Autostrada A26.

Da qui, si prosegue sulla SP456 del Turchino per circa 5 chilometri.

Oltrepassato il ponte medievale di Campo Ligure, potrete trovare sul lato sinistro l’indicazione per parcheggiare (gratuitamente).

In treno

Per chi preferisce arrivare in treno, Campo Ligure è dotata di una stazione ferroviaria situata a circa 600 metri dall’ingresso del borgo (fermata Campoligure Masone).

In autobus

Per arrivare a Campo Ligure in autobus, potete prendere il bus che parte da Genova Piazza Principe (bus Campoligure Masone) e arriva alla fermata Campoligure Masone in un’oretta circa.

campo ligure
Il paese di Campo Ligure

Campo Ligure cosa vedere

Ponte Medievale sullo Stura

campo ligure

Quando si arriva a Campo Ligure, la prima cosa da fare è attraversare il Ponte Medievale sullo Stura, una delle porte di accesso al borgo.

Realizzato nel IX secolo, il ponte è articolato in tre campate di pietra.

Il Ponte Medievale sullo Stura viene anche chiamato Ponte di Adelasia dalla leggendaria moglie di Aleramo, il primo marchese del Monferrato, i cui discendenti (Aleramici) ne ordinarono la costruzione.

Negli anni, il ponte subì svariati danni causati dalle violente piene dello Stura e fu ricostruito in legno.

In seguito all’altima alluvione del 1747, la popolazione campese ne sollecitò la ricostruzione in muratura.

Castello Spinola

castello spinola

La seconda cosa che si nota una volta arrivati a Campo Ligure, è il sopraelevato Castello Spinola, edificato in cima al colle che sovrasta il borgo.

Castello Spinola è stato ricostruito a più riprese, nel corso dei secoli, a causa degli ingenti danni provocati dagli assedi nemici.

La struttura esagonale, ancora visibile oggi, è databile intorno al XII e XIII secolo.

Nel XIV secolo fu ampliato con tre torri cilindriche e cinte murarie, dalla famiglia Spinola, che ne fece la sua sede provvisoria.

In seguito, furono scavati diversi passaggi sotterranei grazie ai quali si poteva arrivare velocemente al Castello, in caso di assedio del borgo.

Nel 1800, il castello venne abbandonato e così rimase per molti anni fino all’acquisizione da parte del Comune di Campo Ligure, negli anni ‘90.

Oggi, Castello Spinola ospita sagre e spettacoli musicali.

ingresso
panorama

▶ Arrivare al Castello è semplice. È sufficiente procedere in salita e seguire le svariate indicazioni.

Se avete il passeggino, è consigliabile parcheggiarlo e proseguire a piedi, data la presenza di numerosi gradini.

Chiesa della Natività di Maria Vergine

chiesa natività
campo ligure

La Chiesa della Natività di Maria Vergine, in stile barocco, si affaccia sulla piazza centrale del borgo.

Venne costruita tra il 1758 e il 1762 in sostituzione della precedente chiesa rinascimentale del XV secolo.

Date un’occhiata alle pregevole tele di Luigi Gainotti, e agli affreschi ottocenteschi di Francesco e Achille De Lorenzi, oltre alle belle pale d’altare che adornano le cappelle laterali.

Di notevole pregio sono anche le statue lignee della Madonna del Rosario del 1600 e di Santa Maria Maddalena, la patrona di Campo Ligure.

L’Oratorio dei Santi Sebastiano e Rocco 

oratorio
interno

Appena prima dell’ingresso al centro storico di Campo Ligure (provenendo da Masone), sorge l’Oratorio dei Santi Sebastiano e Rocco.

Costruito a partire dal 1647, l’Oratorio segue lo stile barocco.

La facciata esterna, in barocco austriaco, risale al 1783.

L’Oratorio, oggi, ospita al suo interno svariati interessanti affreschi e il meraviglioso presepe meccanizzato in cui ammirare, oltre alla natività, una bellissima ricostruzione della vita tradizionale nella Valle Stura. Vai all’articolo

Cosa visitare a Campo Ligure: il Museo della Filigrana

caravella

Campo Ligure è considerata la Capitale Italiana della Filigrana.

Il Museo civico della Filigrana è dedicato a Pietro Carlo Bosio, prestigioso artigiano campese.

Al suo interno, sono esposte collezioni degli artigiani della zona, ma non solo.

Si trovano, infatti, tantissimi oggetti provenienti da Europa, Africa, Asia e America Latina. Vai all’articolo

Altre attrazioni da visitare

  • Palazzo Spinola – Situato nella piazza principale del paese, sulla quale si affaccia la già citata Chiesa della Natività di Maria Vergine, Palazzo Spinola risale al XIV secolo. Sede di uffici comunali e adibito successivamente a scuola, oggi il palazzo è di proprietà privata.
palazzo spinola
  • Oratorio di Nostra Signora Assunta – Situato ai piedi della collina di Castello Spinola, l’Oratorio di Nostra Signora Assunta è un tipico esempio di barocco ligure. L’interno è riccamente decorato e ospita alcune sculture lignee di scuola genovese. Da segnalare, la statua dell’Assunta di Ursino de Mari e il gruppo ligneo della Madonna e San Gaetano di Maragliano.
  • Il Giardino di Tugnin è un museo a cielo aperto sito ai piedi della collina del Castello. Raccoglie le opere dello scultore campese Gianfranco Timossi. Le statue, ricavate da tronchi di ulivo, rappresentano per lo più figure appartenenti alla mitologia.

Dove mangiare a Campo Ligure

Caccia c’a bugge – Già il nome del ristorante ispira simpatia (dal genovese, butta (la pasta) che (l’acqua) bolle!).

Il menù, ovviamente, è tipicamente ligure con porzioni generose.

Tra le proposte, trovate i ravioli alla genovese, i mandilli (lasagnette al piatto) al pesto, roastbeef con patate, trippa, etc.

Consigliato!

Indirizzo – Via Trieste 32, 16013 Campo Ligure. Telefono +39 010 920999.

Campo Ligure Genova: conclusioni

Campo Ligure è un borgo poco turistico perchè ancora poco conosciuto ma che, in realtà, offre una tranquilla giornata in famiglia, all’insegna della cultura e delle tradizioni liguri.

Continua a leggere:

1. Parco Naturale Regionale del Beigua

2. Presepe di Pentema

3. Museo della Carta

4. Castello della Pietra

Seguici sui nostri social