Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Santuario della Madonnetta

Tabella dei Contenuti

Il Santuario della Madonnetta – o, più precisamente, Santuario di Nostra Signora Assunta di Carbonara – è uno dei principali santuari mariani della provincia di Genova.

Conosciuto, per lo più, come sede di un prestigioso presepe genovese, il Santuario è impreziosito da numerosi affreschi, dipinti e reliquie, ed è veramente una meraviglia.

Arrivare al Santuario è semplicissimo, grazie alla funicolare che parte in pieno centro, quindi non ci sono scuse per non visitarlo!

Di seguito, trovate tutte le informazioni utili sul Santuario della Madonnetta e sul suo presepe.

santuario della madonnetta

Santuario della Madonnetta: come arrivare

Il Santuario della Madonnetta è posizionato a metà tra il quartiere di Castelletto e quello del Righi, dove ha inizio ad esempio l’escursione ai Forti di Genova, in Salita della Madonnetta.

Arrivare a piedi dal centro, è abbastanza lunga in quanto bisogna percorrere una serie di crêuze in salita e ci si impiega almeno mezz’ora.

La maniera più rapida è arrivare con la funicolare Zecca-Righi che parte in Largo Zecca e arriva a Righi in circa 10 minuti, facendo 6 fermate lungo il percorso.

La fermata più vicina al Santuario della Madonnetta, denominata appunto Madonnetta, è la quarta.

Da qui, è necessario imboccare la crêuza in salita che svolta a sinistra e girare poi ancora a sinistra.

Pochi minuti e sarete arrivati al Santuario.

La funicolare parte ogni venti minuti dalle 6:40 del mattino fino alle 24:00 di sera, ed è, al momento, gratuita per tutti i residenti nella Città Metropolitana di Genova.

Info per arrivare con i passeggini

Sulla funicolare si può portare il passeggino ma bisogna tenere in conto che, per arrivare all’ingresso del Santuario, si devono percorrere un po’ di gradini.

Storia del Santuario

Il Santuario di Nostra Signora Assunta di Carbonara è conosciuto come Santuario della Madonnetta perchè prende il nome dalla statuina in alabastro della Madonna che fu ricoverata dal predicatore Carlo Giacinto sul poggio dove, in seguito, il Santuario è stato edificato.

Il Santuario della Madonnetta fu costruito per i Frati Agostiniani Scalzi tra la fine del 1695 e il 1696, e il progetto è stato elaborato dall’architetto imperiese Antonio Ricca, divenuto poi anch’esso frate dell’Ordine degli Agostiniani.

Si narra che Padre Giacinto avesse ricevuto dalla Vergine Maria, la solenne promessa che sarebbe apparsa nel Santuario il 15 agosto di ogni anno fino alla fine del mondo.

Per questo motivo, in quella giornata i frati aprivano e – aprono tutt’ora – le porte ai fedeli, affinchè tutti possano onorare il ritorno della Vergine (la quale, però, è stata visibile mediante apparizioni private, solamente a Padre Giacinto).

Questa celebrazione è durata ininterrottamente dal 1696 al 1943, anno in cui fu sospesa a causa della guerra, ed è stata ripresa nel 2012 per iniziativa del rettore Padre Eugenio Cavallari.

Il 15 agosto di ogni anno, quindi, dall’alba al tramonto il Santuario apre le porte ai fedeli per la funzione “Attendendo Maria“, onorando in questa maniera la discesa di Maria nel Santuario.

Santuario Madonnetta Genova

Appena arrivati al Santuario, è impossibile non notare il maestoso sagrato ottagonale pavimentato a rissoeu (ciottoli bianchi e neri), raffigurante al centro l’aquila degli Agostiniani.

All’interno, si trova un’unica navata, anch’essa ottagonale, affiancata da sei cappelle laterali (tre per lato).

In fondo, due rampe di scale conducono al presbiterio il cui altare maggiore ospita il crocifisso ligneo del Cambiaggio, risalente alla fine del XVII secolo.

risseu
interno
crocifisso

Al di sotto del presbiterio, un’altra rampa di scale conduce alla cripta che ospita l’altare con la sovrastante statua in alabastro della Madonnetta, e la tomba di Padre Giacinto.

Dalla cripta si accede alla stanza con i presepi.

Il Santuario custodisce qualcosa come 25.000 reliquie tra teschi e ossa.

È veramente un luogo ricco di opere d’arte con i suoi magnifici affreschi e tesori tra cui il, già citato, presepe settecentesco.

scalinata
madonna

Il presepe del Santuario della Madonnetta

Il presepe del Santuario della Madonnetta è, sicuramente, uno tra i presepi più belli della Liguria.

Ambientato in una Genova del 1600/1700 in cui si distinguono palazzi e chiese ancora esistenti, il presepe riproduce scene di vita quotidiana grazie alla presenza di un centinaio di statuine, realizzate interamente in legno.

Il presepe della Madonnetta è permanente, cioè visitabile tutto l’anno (e non solo nel periodo natalizio).

presepe della madonnetta

▶ Se vuoi più informazioni sul presepe del Santuario della Madonnetta, puoi leggere questo articolo.

Conclusioni

santuario della madonnetta

In molti non conoscono l’esistenza di questa meraviglia di architettura barocca posizionata a due passi dal centro cittadino, e con questo mio articolo spero di aver incuriosito i più tanti e dato qualche spunto utile per organizzare una visita al Santuario e al suo altrettanto meraviglioso presepe.

Informazioni utili

Santuario della Madonnetta

Indirizzo – Salita della Madonnetta 5, 16136 Genova.

Orario di apertura – 10:00-12:00 festivi, 16:00-18:00 feriali.

Contatti – Telefono: +39 0102725308 / Email: [email protected]

Www.santuariomadonnetta.it

Continua a leggere:

1. Il Santuario di N.S. del Monte

2. Santuario di Oropa

3. Sentiero panoramico e Santuario di San Romedio

Seguici sui nostri social