Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Percorso Verde dell’ex Guidovia: da Gaiazza alla Madonna della Guardia a piedi

ADV

Tabella dei Contenuti

Il Percorso Verde dell’ex Guidovia è una passeggiata che ricalca il tracciato, ancora evidente, dell’antica guidovia del Monte Figogna.

Il punto di partenza è Gaiazza e il punto di arrivo è il Santuario della Madonna della Guardia.

Lungo il percorso di poco più di 6 chilometri (solo andata), cattura l’attenzione – e spezza la salita – il simpatico Bosco degni Gnomi.

Siamo stati sul Percorso Verde dell’ex Guidovia e in questo articolo trovate tutte le informazioni per organizzare la gita e i nostri consigli, anche con bambini al seguito.

Come arrivare a Gaiazza

Dall’uscita autostradale di Genova Bolzaneto (A7), si prosegue in Valpolcevera, superando il Centro Commerciale L’Aquilone, e si imbocca poco dopo via Ex Strada Guidovia.

Si prosegue su Via Gaiazza e si cerca parcheggio nei pressi della Trattoria Giosepina.

Non farete fatica a vedere l’arco di metallo che segnala l’inizio del percorso sull’ex Guidovia.

Da Bolzaneto sono circa 7 chilometri (15 minuti d’auto).

Un po’ di storia

Percorso Verde dell'ex Guidovia

La guidovia nasce grazie a Carlo Corazza, imprenditore fiorentino e miracolato dalla Madonna della Guardia.

È stata inaugurata nel 1929 e completata nel 1934.

Il percorso era lungo in totale circa 10 chilometri.

Con una pendenza del 6,5%, la guidovia poteva raggiungere il Santuario in circa 40 minuti, procedendo ad una velocità di 15 km orari.

Si stima che in 38 anni di funzionamento, abbia condotto al Santuario circa 4 milioni di pellegrini.

La guidovia è stata dismessa nel 1967 in seguito alla realizzazione della strada carrozzabile.

Dopo un lungo periodo di abbandono, ha trovato nuova vita grazie ad un progetto di riqualificazione del Comune di Ceranesi, ed è rinata sotto il nome di Percorso Verde dell’ex Guidovia.

Percorso Verde dell’ex Guidovia: da Gaiazza alla Madonna della Guardia

Specifiche tecniche

Quota di partenza – Gaiazza 323 mt.

Quota di arrivo – Santuario della Madonna della Guardia 806 mt.

Lunghezza del percorso – 6.3km (solo andata)

Durata totale – 3h30 / 4h (con bambini)

Ad anello – No.

Percorso

Da Gaiazza a Sareto

Il Percorso Verde dell’ex Guidovia inizia in località Gaiazza, frazione di Ceranesi, a 323 metri d’altitudine.

Si supera l’arco di metallo, a sinistra della strada principale, e si prosegue in leggera salita.

Il sentiero in questo primo tratto è un po’ mal tenuto e parecchio fangoso, se ha appena piovuto.

Si attraversano casette e orti degli abitanti e, in un paio di punti, il tracciato dell’ex guidovia si interrompe in concomitanza della strada carrozzabile per poi riprendere dal lato opposto.

percorso verde ex guidovia
percorso
panorama

Sareto – Madonna della Guardia

Dopo circa un chilometro, si arriva in località Sareto.

Da qui, il sentiero del Percorso Verde è agibile, volendo, anche con il passeggino da trekking.

▶ Volendo risparmiare un centinaio di metri di dislivello, si può parcheggiare la macchina direttamente in via Costa di Sareto, nei pressi di alcuni giochini per bambini.

Si prosegue a piedi, superando una sbarra bianco-rossa.

Percorso Verde dell'ex Guidovia

Bosco degni Gnomi

Si continua in salita e, superato un ampio tornante, ci si imbatte nel Bosco degli Gnomi di Cianigun.

I personaggi e le buffe casette sono disseminate nel bosco, sul lato destro.

Si trova anche una cassetta per il book-crossing.

Un po’ ci ha ricordato la Gnomovia di Mango, anche se in piccolo.

gnomo
gnomi
bosco gnomi percorso verde ex guidovia

Dal Bosco degli Gnomi, il percorso prosegue sempre in leggera ma costante salita, superando qualche tavolo da picnic e due gallerie.

Si osservano anche i resti di una delle prime strutture in cemento armato degli anni ’20, scoperti nei lavori di recupero della guidovia.

Il Percorso Verde si svolge interamente nel bosco e, solamente nel tratto finale, il panorama si apre attraverso la vegetazione sull’alta Val Polcevera e sulla valle sovrastata dai Forti genovesi.

percorso
monte figogna
monte gazzo

Percorso Verde dell’ex Guidovia: Cappella della Prima Apparizione

Un arco gemello a quello situato a Gaiazza, segnala la fine del percorso.

A questo punto, si svolta a sinistra e si supera il cancello d’ingresso al Santuario della Madonnna della Guardia, dando un’occhiata alla piccola Cappella della Prima Apparizione della Madonna, situata sul lato destro.

La porta di accesso alla cappella è chiusa e davanti è inginocchiata la statua bronzea di Don Orione, a ricordo di una notte di preghiera che fu decisiva per il suo futuro.

Ancora un ultimo tratto di salita intensa, e si guadagna infine l’arrivo sul piazzale del Santuario di Nostra Signora della Guardia, a 806 metri d’altitudine.

fine percorso verde
cappella apparizione
veduta sul santuario
Percorso Verde dell'ex Guidovia

Percorso Verde dell’ex Guidovia: info con bambini e passeggini

Il Percorso Verde dell’ex Guidovia è perfetto per iniziare i bambini alle passeggiate nella natura in quanto il sentiero è largo e il percorso non è particolarmente faticoso.

Consiglio di portare una buona scorta di acqua e di indossare gli scarponcini da trekking che tengono meglio il piede.

Il sentiero è percorribile anche con il passeggino da trekking ma solo dalla località Sareto.

Percorso Verde dell’ex Guidovia: quando andare

Quella sull’ex Guidovia, è un’escursione che può essere organizzata tutto l’anno.

Sicuramente è più caratteristica nella stagione del foliage e nel periodo delle castagne data la presenza dei numerosi castagneti.

Conclusioni

Chi mi segue, sa che sono una grande amante delle passeggiate nella natura, di qualsiasi tipo.

Il Percorso Verde dell’ex Guidovia, però, non mi ha entusiasmata particolarmente perchè l’ho trovato poco coinvolgente.

Il sentiero non presenta un grande dislivello ma essendo interamente in salita (e poi interamente in discesa) senza saliscendi a ravvivarlo un po’, rimane a mio avviso non molto vario.

Lo consiglierei, magari, per una gita domenicale tra coppie di amici con bambini dell’età di 7/8 anni, in modo da poter fare due chiacchiere in compagnia e spezzare, così, la monotonia del percorso.

Continua a leggere:

1. Santuario della Madonna della Guardia

2. L’anello dei Forti di Genova

3. Trekking sul Monte Antola

4. La Passeggiata dei Baci

Seguici sui nostri social