Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Cosa vedere a Camogli

ADV

Tabella dei Contenuti

Camogli è un pittoresco borgo marinaro situato nel Golfo Paradiso. Dista una ventina di km dal capoluogo ligure ed è caratterizzata dalle casette variopinte addossate l’una sull’altra che si affacciano sul lungomare.

Si pensa che i colori vivaci delle case servissero ai marinai per riconoscere la propria abitazione dal mare e farvi ritorno più facilmente.

Camogli è sicuramente uno dei borghi più belli della Liguria ed è anche il punto di partenza per molte escursioni via terra, grazie ai numerosi sentieri che attraversano il monte di Portofino, e via mare grazie ai battelli che partono dal porticciolo verso San Fruttuoso e Portofino.

Camogli è il mio posto del cuore. Quando mia sorella ed io eravamo piccole, i nostri genitori ci portavano sempre qui nella bella stagione per fare un bagno e mangiare un pezzo di focaccia da Revello.

Mi ricordo che all’epoca, parliamo ormai di 25 anni fa, c’erano già problemi di parcheggio ma noi arrivavamo alle 7:30 del mattino e in qualche maniera mio padre riusciva sempre a trovare un posticino dove infilare la macchina senza prendere la multa!

Come avrete capito, sono una grande amante di Camogli e qui di seguito vi indicherò cosa vedere e cosa fare in questo piccolo meraviglioso borgo che ogni anno attrae migliaia di turisti da tutto il mondo.

cosa vedere a camogli
lungomare

Come arrivare a Camogli e dove parcheggiare

In macchina – L’uscita autostradale più vicina (autostrada A12) è quella di Recco: si attraversa la cittadina e si imbocca la statale seguendo le indicazioni per Camogli (ci vogliono circa 15 minuti).

Posteggi a pagamento:
– Via Ferrari
– Via Cuneo
– Piazza Matteotti

Al mercoledì i posteggi in via Ferrari sono gratuiti!


Da sapere: si può lasciare la macchina nel parcheggio a pagamento antistante al supermercato Gulliver (Via Ruffini 25) tra Recco e Camogli, e prendere il bus navetta gratuito in direzione Camogli.

In treno – Dalla stazione di Camogli, attraverso la Scalinata Martiri delle Foibe, si arriva direttamente all’inizio della passeggiata (proprio in prossimità della Padella gigante).

Si può usufruire anche del battello che parte dal Porto Antico di Genova.

Informazioni utili

Se andate a Camogli nel weekend dovrete armarvi di tanta pazienza nel cercare posteggio.

In realtà se non è periodo estivo, posteggiare non è una missione impossibile perchè c’è abbastanza ricambio, chi và a fare una semplice passeggiata o a prendere un pezzo di focaccia d’inverno rientra poi velocemente.

In estate che si stanno parecchie ore in spiaggia invece diventa più complicato allora il nostro consiglio è quello di arrivare molto presto, entro le 8/8.30 del mattino oppure verso l’ora di pranzo quando in tanti rientrano.

È presente una fontanella proprio all’inizio della passeggiata di fianco alla Padella gigante.

Il centro di Camogli è zona ZTL perciò state attenti a non entrare con la macchina.

In via della Repubblica che è la via parallela interna a quella sul lungomare, sono presenti due farmacie.

Cosa vedere a Camogli

Padella della Sagra del pesce

Padella usata nella Sagra del Pesce di Camogli
Padella usata nella Sagra del Pesce di Camogli

Proprio all’inizio della passeggiata che porta sul lungomare, sulla parete a destra in prossimità della scalinata che porta alla stazione, potrete trovare appesa una padella gigantesca.

È la padella usata nella famosissima Sagra del pesce di Camogli che si tiene solitamente la seconda domenica nel mese di Maggio.  Per info sulle date clicca qui.

Nella padella ogni anno si friggono qualcosa come 30 quintali di pesce azzurro in 3000 litri di olio! La padella è di acciaio inox e non più di ferro o ghisa (per un discorso di igiene), e ha un diametro di 4 metri.

È sicuramente un evento folkloristico ma tenete in considerazione che si sono arrivati a preparare 30.000 porzioni di pesce perciò dovrete fare i conti con una marea di gente.

Passeggiata sul lungomare

Veduta sulle casette colorate del borgo di Camogli
Veduta sulle casette colorate del borgo di Camogli

Via Giuseppe Garibaldi è la strada pedonale che costeggia sul lato sinistro le spiagge e sul lato destro i palazzi dai colori vivaci, con lo sguardo si arriva fino alla Basilica di Santa Maria Assunta.

Lungo la passeggiata potrete trovare gelaterie, panifici, negozi di souvenir, giochi da spiaggia per bambini..  Nella sezione “dove mangiare” vi indicheremo i nostri posti preferiti.

Basilica di Santa Maria Assunta

Basilica di Santa Maria Assunta
Veduta sulla Basilica di Santa Maria Assunta

Per visitare la Basilica, bisogna arrivare al porticciolo e salire le scale di marmo che portano all’ingresso. L’edificio, affacciato sul mare, segue lo stile barocco e vanta stucchi e affreschi di pregio.
Orario: 8-18.

Ingresso: gratuito.

Porticciolo

Rete degli innamorati a Camogli
Rete degli innamorati a Camogli
Passeggiata lungo il molo
Passeggiata lungo il molo

Date un’occhiata al porticciolo affollato di barche e proseguite sotto le arcate nella passeggiata lungo il molo che porta al faro, passando a fianco alla rete degli innamorati.

Si tratta di una rete cucita dai pescatori di Camogli dove gli innamorati appendono le loro dediche d’amore.. Incurioscisce sempre molto i bambini!

Castello della Dragonara

Castello della Dragonara
Castello della Dragonara
Cannoni nei pressi del Castello
Cannoni nei pressi del Castello

E’ una fortezza costruita nel medioevo a protezione del porticciolo che vi regalerà un panorama eccezionale su questa porzione di Camogli.

Successivamente il Castello da fortezza divenne un luogo di prigionia e poi un magazzino. È stato restaurato nel 1950.

Si trova a fianco della Basilica di Santa Maria Assunta, nel porticciolo. Dato che al suo interno vengono allestite mostre temporanee, lo troverete aperto solo in occasione di questi eventi con un costo del biglietto che varia a seconda della mostra allestita.

Si possono comunque salire gli scalini e arrivare dai cannoni dove i bambini si divertono a salire a cavalcioni e giocare ai pirati! Potete poi girare attorno al castello fino ad arrivare ad una piccola terrazza che si affaccia sul mare da dove si può ammirare Camogli dall’alto.

Centro storico

Vicoletti Camogli
Vicoletti Camogli
Centro storico di Camogli
Centro storico di Camogli

Lungo la passeggiata a mare, sul lato destro potrete trovare delle stradine che si dirigono verso l’interno: tali vicoletti che passano tra gli edifici stretti e lunghi tipici del borgo, caratterizzano il centro storico.

Potrete curiosare tra le botteghe tipiche arrivando fino alla piazzetta delle Signore Secche e poi ridiscendere a mare tramite degli scalini.

Dove mangiare a Camogli

Storica focacceria Revello di Camogli
Storica focacceria “Revello” di Camogli
bar auriga
Terrazza del Bar Auriga affacciata sul lungomare

Negli anni hanno aperto e chiuso diversi locali ma per quanto ci riguarda rimangono due certezze: il panificio Revello e la gelateria Gelato e Dintorni.

Revello, storico panificio situate di fronte all’ultima spiaggia di Camogli. E’ il top per la focaccia genovese e la focaccia con il formaggio; provatelo e non ve ne pentirete. Per le bambine prendiamo spesso anche qualche torta di verdura.

Gelato e Dintorni, è la prima gelateria che si incontra entrando in passeggiata. Secondo noi è la migliore del borgo per quanto riguarda la qualità. Per quanto riguarda il servizio al tavolo non possiamo dire perchè l’abbiamo sempre comprato e mangiato fuori.

Se il tempo lo consente, il pranzo ideale da fare con i bambini è quello che facciamo noi quando andiamo a Camogli ovvero stendere un asciugamano in spiaggia e abbuffarsi di focaccia per finire poi con un bel gelato.

In alternativa o in aggiunta alla focaccia, si può comprare un cono con i frittini di pesce da Semmu Friti.

Se volete mangiare pesce seduti al tavolino, consigliamo Vento Ariel che rimane nel porticciolo, Ostaia da u Sigu (location più da coppietta), Ristorante Mille e una Notte (sull’Aurelia a circa 4 km di macchina).

Se avete voglia di messicano, è buonissimo Don Ricardo che rimane all’interno, aperto solo a cena e con un’atmosfera un pò chiassosa.

Per l’aperitivo ci piace molto il panorama sul mare da Il Barcollo che si trova all’inizio della passeggiata e dal Bar Auriga al contrario alla fine.

Infine Bar dai Muagetti a San rocco con una location eccezionale (chiusura invernale da dicembre a marzo). Prenotate con anticipo perchè è difficile trovare posto.

Camogli in estate: spiagge

spiaggia camogli

Lungo la passeggiata si alternano spiagge libere a spiagge a pagamento. La spiaggia migliore secondo noi per posizione e acqua cristallina (soprattutto al mattino, verso l’ora di pranzo si intorbidisce un pò) è l’ultima della passeggiata.

È una spiaggia libera con i ciottoli. Per i bimbi potrebbero servire magari delle scarpette. Volendo si possono noleggiare ombrellone e lettini (il prezzo si aggira sui 30 euro) e ha due docce che per 20 cent erogano acqua fredda.

È sempre molto affollata. Da notare che ha poco bagnasciuga e diventa subito profonda.

Quando andare a Camogli: periodo migliore

Cosa vedere a Camogli

Sicuramente per chi arriva da fuori, Camogli affascina in ogni periodo dell’anno.

Bisogna considerare però che nei mesi invernali molte attività sono chiuse e il paese va in letargo. Per contro troverete posteggio senza particolari problemi.

In ogni caso il periodo migliore per programmare una visita a nostro avviso è aprile/maggio e settembre/ottobre per godersi il favoloso panorama seduti ai tavolini dei bar e per gli amanti della natura poter fare trekking nei dintorni evitando il caldo torrido dei mesi estivi.

Feste

Camogli in notturna
Camogli in notturna

Oltre alla sagra del pesce che, come detto precedenemente, si tiene la seconda domenica di maggio, si può assistere anche alla Stella Maris ovvero la festa della Madonna celebrata dai pescatori, che si svolge nel mese di agosto.

Sono molto suggestive sia la processione sul mare delle imbarcazioni fino a Punta Chiappa per la celebrazione della messa che la posa dei lumini in mare in onore della Madonna, appena il sole tramonta.

I lumini sono biodegradabili e vengono distribuiti gratuitamente. Da vedere almeno una volta!

Per tutte le informazione vi rimando alla sezione Eventi del sito ufficiale di Camogli.

Traghetti in arrivo e in partenza da Camogli

Porticciolo di Camogli
Porticciolo di Camogli

Il giro in battello è sempre un’esperienza divertente da fare con i bambini inoltre dal mare si ha una visuale diversa sul borgo.

Dal porticciolo di Camogli partono diversi battelli per Genova con fermate intermedie a Recco, Bogliasco e Nervi e arrivo al Porto Antico, oppure verso Portofino passando per Punta Chiappa e San Fruttuoso.

C’è una linea che attracca a Monterosso nelle Cinque Terre ma non prevede fermate intermedie.

In condizione meteo-marine sfavorevoli, non si parte.

Cosa fare nei dintorni: trekking

Punta Chiappa

Tra le cose da fare a Camogli, agli amanti del trekking consigliamo una passeggiata verso Punta Chiappa (un borgo incastonato su uno sperone di roccia): si tratta di uno dei punti di mare più belli della Liguria dove l’acqua è di un blu intenso grazie al litorale esclusivamente in roccia.

Questo punto è raggiungibile da Camogli sia a piedi dal centro attraverso un bellissimo sentiero immerso negli ulivi e lecci e scorci meravigliosi sul mare (volendo accorciare un pochino si può arrivare a San Rocco in macchina e lasciarla nei parcheggi a pagamento) oppure mediante il battello che parte dal porticciolo e attracca a Porto Pidocchio.

Da qui bisogna percorrere un breve tratto a piedi e in pochi minuti si arriva a Punta Chiappa. Continua a leggere…

San Fruttuoso di Camogli

Altra tappa imperdibile durante un soggiorno a Camogli, è la passeggiata in direzione San Fruttuoso con arrivo alla sua abbazia benedettina posizionata tra i boschi del promontorio e alla spiaggetta votata spesso tra le più belle della Liguria.

Ci sono due sentieri di trekking che collegano Camogli all’abbazia di San Fruttuoso: uno, quello che passa per le Batterie, è il più bello e panoramico ma senza protezione e quindi non molto adatto per i bambini. l’altro invece che passa per Pietre Strette, è più facile e adatto ai bimbi.

In alternativa, si può prendere il battello che in circa 30 minuti porta a destinazione.

Vai all’articolo completo.

Parco Naturale Regionale di Portofino

Nel Parco Naturale di Portofino si snodano 80 km di sentieri con meravigliosi scorci sul mare tra pini, lecci ed ulivi. In un’ora di cammino, ad esempio, si può raggiungere la vetta del monte Portofino.

Passeggiata Camogli – Recco

La distanza tra Camogli e Recco è di 1.4 km: la semplice passeggiata che collega i due borghi è comoda e, affacciandosi sul mare, regala viste panoramiche mozzafiato.

Dove dormire

Hotel Cenobio dei Dogi – Posizione mozzafiato sulla baia di Camogli, è provvisto di piscina e parcheggio privato. Camere con colazione a buffet inclusa e possibilità di richiedere culla aggiuntiva e un servizio di baby-sitter, entrambi a pagamento.

Villa Virginia for families – Appartamento con due camere da letto. Posizionato sulla via Aurelia quindi non proprio nel centro di Camogli. Potrebbe essere un’alternativa un pò più economica.

Ti interessa un tour organizzato a Camogli? Clicca sui banner 👇👇👇

Potrebbe interessarti:

1. Nervi: il porticciolo, la passeggiata e i Parchi

2. Rapallo

3. Una giornata a Sestri Levante

4. Portofino: dove si trova, come arrivare, cosa fare

Seguici sui nostri social