Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Scopriamo le Langhe: la Torre di Barbaresco, il vino e dove dormire

ADV

Tabella dei Contenuti

Barbaresco è un paesino immerso nel cuore delle Langhe riconoscibile, già in lontananza, per la sua imponente torre dalla quale si gode un panorama meraviglioso sulle colline che lo circondano.

Barbaresco dà il nome all’omonimo vino, tanto apprezzato in Italia e all’estero.

Con un centro storico caratteristico, cantine dove intraprendere tour enogastronomici e meravigliosi agriturismi dove staccare la spina, non si fa fatica a capire perchè Barbaresco sia tra le destinazioni più ricercate delle Langhe.

Andiamo alla scoperta di Barbaresco, con alcuni consigli utili per la visita.

Barbaresco cosa vedere

Barbaresco, diventato Patrimonio Unesco insieme a Barolo nel 2014, possiede un centro storico piccolino, ricco di angoli caratteristici e di scorci che si aprono sull’incantevole paesaggio delle Langhe.

L’origine del borgo di Barbaresco risale, con ogni probabilità, al medioevo.

Tra i monumenti da non perdere, meritano una visita le chiese: quella di San Giovanni Battista e quella di San Donato che ospita l’Enoteca Regionale del Barbaresco.

chiesa di san donato
torre di barbaresco
chiesa di barbaresco

Da non perdere, poi, una visita alla Torre di Barbaresco, simbolo della città.

Torre di Barbaresco

torre di barbaresco

La Torre di Barbaresco fu costruita nel XI secolo e si erge per un’altezza di circa 36 metri.

Dalla sua sommità si possono scorgere, da un lato, il fiume Tanaro e i numerosi paesini che compongono il territorio delle Langhe, e, dall’altro lato, la città di Asti con la catena alpina retrostante.

Per accedere alla Torre di Barbaresco, si deve salire una gradinata non adatta ai passeggini.

torre di barbaresco

Un ascensore panoramico conduce poi a 13 metri di altezza, dove una passerella permette l’accesso alla biglietteria.

Da qui, si riprende l’ascensore in vetro per arrivare alla terrazza panoramica, dove lo sguardo abbraccia le colline e il panorama circostante.

La Torre di Barbaresco, nel passato, faceva probabilmente parte di un sistema di fortificazioni di cui rimangono ancora i resti delle merlature sulla sua sommità.

I merli componevano la corona tipica delle torri di avvistamento.

panorama
panorama sulle langhe

Informazioni per la visita

Orari di apertura

Tutti i giorni con orario 9:00-19:30. Chiuso il 25 e 26 dicembre.

Prezzo del biglietto

€ 6,00 intero, € 5,00 ridotto (12-18 anni e over 65), gratuito sotto i 12 anni.

I cani possono salire solo se tenuti al guinzaglio.

Cantina sociale

Nel borgo, sono svariate le cantine che consentono di degustare il Barbaresco concedendo, quindi, un viaggio nei sapori del territorio.

Nella nostra ultima visita, abbiamo deciso di visitare la Cantina sociale di Barbaresco.

Fondata nel 1958, la Cantina sociale conta cinquanta famiglie che lavorano i preziosi vigneti di Nebbiolo i cui grappoli vengono trasformati nel vino Barbaresco D.O.C.G.

Con l’uva di pronto consumo e meno idonea a un vino da invecchiamento, si produce invece il Nebbiolo Langhe D.O.C.

In una annata buona, si arrivano a produrre circa 500.000 bottiglie suddivise tra Barbaresco (40%), Riserva (35%) e Nebbiolo Langhe (25%).

Molto caratteristico ammirare davanti alla Cantina sociale i vendemmiatori che, nel periodo autunnale, scaricano dai loro carri i preziosi acini di uva!

La degustazione dei vini, all’interno della Cantina sociale, è gratuita e consiste nell’assaggio di 3 tipologie di vino, due di Barbaresco e una di Nebbiolo.

cantina sociale barbaresco

Altre Cantine dove degustare il Barbaresco

Molto suggestiva la visita guidata alla cantina dell’Azienda Agricola Rivella.

Per le visite e la degustazione dei vini, è previsto un turno alle ore 10,00 e uno alle ore 15,00.

La cantina è aperta dalle 9,00 alle 11,00 e dalle 14,30 alle 17,30 e si trova in località Montestefano, a pochi minuti a piedi da Barbaresco.

A Casa Boffa, potrete degustare il Barbaresco e altri vini, insieme a nocciole e piccoli stuzzichini, sulla meravigliosa terrazza panoramica.

È veramente un’oasi di pace, situata proprio nel centro storico di Barbaresco.

Dove si trova Barbaresco

Barbaresco è un comune in provincia di Cuneo, da cui dista circa 60 chilometri.

È situato a 50 chilometri da Torino, e a circa 150 chilometri sia da Genova che da Milano.

Il modo migliore per muoversi nelle Langhe è, sicuramente, con la macchina in modo da essere liberi di spostarsi in maniera autonoma tra un borgo e l’altro.

Come arrivare a Barbaresco

  • Arrivando dall’autostrada A6 Torino-Savona, occorre prendere l’uscita Marene e proseguire in direzione Alba. Da qui, si attraversa il centro città e si imbocca la SP3, seguendo le svariati indicazioni per Barbaresco che dista ancora circa 10 chilometri.
  • Arrivando dall’autostrada A21 Torino-Piacenza, occorre uscire al casello di Asti Est e prendere l’autostrada A33 Asti-Cuneo. L’uscità più vicina a Barbaresco, è quella di Castagnito. Si segue per Neive – Barbaresco tramite SP50 e poi SP3, giungendo a destinazione in circa 10 minuti.

Dove dormire a Barbaresco

casa boffa barbaresco

Casa Boffa – Situato in pieno centro storico, l’agriturismo Casa Boffa offre camere semplici, comprensive di un’ottima colazione, e un suggestivo panorama sulle colline delle Langhe.

Anche l’aperitivo, servito sulla terrazza panoramica, è estremamente di qualità.

Parcheggio gratuito e i bambini fino ai 4 anni di età alloggiano gratis – Prenota qui.

Continua a leggere:

1. Wimu, il Museo del Vino a Barolo

2. Langhe con i bambini

3. Gnomovia di Mango

Seguici sui nostri social