Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Area Naturale del Parco delle Mura

Tabella dei Contenuti

Il Parco delle Mura, con i suoi 19 chilometri di cinta muraria, è il più lungo d’Europa e deve il suo nome alle Mura Nuove, erette nel 1630, a difesa della città di Genova e del porto.

La cinta muraria che segue i crinali delle alture di Genova, copre un dislivello di oltre 500 metri.

In passato, le grandi mura salivano dalla Lanterna e culminavano nel Forte Sperone sul Monte Peralto, ridiscendendo poi nella Val Bisagno per concludersi in prossimità dell’attuale Foce.

Oltre alle Mura, il Parco comprende i forti militari i quali vennero costruiti tra il XVIII e il XIX secolo con lo scopo di difendere Genova dagli attacchi dei Savoia.

Intorno a questo sistema di fortificazioni, negli ultimi anni è sorto il Parco delle Mura: quasi 900 ettari di terreno a cavallo fra la Val Bisagno e la Val Polcevera, dove dal 2008 vengono tutelate alcune specie animali e vegetali perché rare o endemiche.

Ci piace molto trascorrere del tempo in quest’ Area Naturale perchè permette di immergersi nei colori e nei profumi della natura, a due passi dalla città.

All’interno delle Mura si possono fare trekking, percorsi ginnici, rilassarsi sui prati facendo un pic-nic, si possono portare i bambini nel parco giochi o nel Parco Avventura.

Insomma, si possono trovare svariate attività per tutta la famiglia, che possono tenere impegnati da un paio di ore ad un’intera giornata!

Di seguito, quindi, trovate la nostra personale lista su cosa fare all’interno dell‘Area Naturale del Parco delle Mura, a Genova.

Cosa fare all’interno dell’Area Naturale del Parco delle Mura

Trekking ai Forti

forte diamante
L’imponente Forte Diamante

L’escursione ai Forti è un grande classico per chi abita a Genova perchè è un trekking percorribile in tutte le stagioni e perchè rimane a pochi passi dal centro cittadino.

Si tratta di una gita ad anello lungo gli antichi forti che sorgono alle spalle della città.

I forti che si incontrano lungo il percorso sono Forte Sperone, Forte Puin, Fratello Minore e Forte Diamante. Continua a leggere

Percorso Ginnico

I percorsi ginnici attrezzati all’interno del Parco delle Mura, sono molto frequentati dai genovesi e sono due: il percorso ginnico nuovo e il percorso ginnico vecchio.

⇛ Il percorso ginnico nuovo è il più frequentato.

Si oltrepassa l’Ostaia du Richetto e si continua ancora fino a trovare l’inizio del sentiero sulla sinistra, di fronte all’area picnic.

Il percorso è lungo circa 1,5 km e arriva sotto al forte Begato.

Lungo il percorso, si possono trovare attrezzi ginnici e qualche tavolino. È molto panoramico.

mappa percorso ginnico righi parco delle mura
 percorso ginnico righi parco delle mura
 percorso ginnico righi parco delle mura
panorama percorso ginnico righi parco delle mura

⇛ Il percorso ginnico vecchio invece inizia vicino al ristorante “Belin che panorama” (capolinea del 40) e termina poco sotto il ristorante La Polveriera dopo circa 3 km in piano e in mezzo ai boschi.
Si possono facilmente raggiungere dai giardini Calcagno creando un percorso ad anello.

Neviere

Mi ricordo che da ragazzina mio nonno mi raccontava dell’esistenza delle “neviere” ovvero di buche costruite sulle alture dove veniva ammucchiata la neve caduta in inverno per essere poi utilizzata nel periodo estivo, sottoforma di ghiaccio, per conservare gli alimenti.

Nell’ Area Naturale del Parco delle Mura, se ne possono vedere ancora i resti ed è sicuramente interessante abbinare la loro visita al trekking ai Forti, dato che quasi tutte si raggiungono con deviazioni di pochi minuti e son ben segnalate.

Vai all’articolo.

Sentiero delle Farfalle e Sentiero dei Fossili

sentiero delle farfalle
Sentiero delle farfalle
fossili di Helminthoidea Labyrinthica righi genova
Fossili di Helminthoidea Labyrinthica

Bellissimo itinerario da percorrere con i bambini (o anche senza), alla ricerca delle numerose farfalle colorate che vivono in quest’area e di antichi fossili di Helminthoidea Labyrinthica.

In entrambi i casi si posteggia la macchina nel Parcheggio del Righi e si percorre un km e mezzo.

Arrivati all’Ostaia de Baracche, si possono incontrare molto spesso alcuni cavalli al pascolo. Continua a leggere

Osservatorio Astronomico del Righi

osservatorio astronomico del righi
osservatorio astronomico del righi

Edificato nel 1939, l’Osservatorio Astronomico del Righi ha avuto un utilizzo ridotto, riservato a pochi privati, fino al suo totale abbandono negli anni ’70.

Nell’autunno 2000, i soci del Club Castellaccio hanno finanziato e realizzato la ristrutturazione dell’Osservatorio in modo che potesse essere riaperto ad uso di un pubblico più ampio.

L’ingresso è a pagamento e le visite devono essere prenotate.

Sul sito ufficiale potete vedere tutte le informazioni.

Antistante l’Osservatorio Astronomico di Genova, si può trovare un piccolo giardino “astronomico” (un po’ mal tenuto sinceramente) che fornisce alcune informazioni sulle distanze dei pianeti dal sole.

Panorami: Belvedere di Righi

righi

Il Belvedere di Righi si trova di fronte all’Osservatorio Astronomico del Righi.

Vale la pena fermarsi dieci minuti per ammirare la città di Genova e il suo porto, dall’alto. Particolarmente suggestivo all’orario del tramonto.

Area Pic-Nic

All’interno del Parco delle Mura, si possono trovare 4 aree pic-nic dove fare un pranzo al sacco seduti al tavolino o sui prati.

Sono l’Area pic-nic giardini Calcagno – dove si trova anche una bella area giochi per i bambini – l’Area pic-nic mura Begato, l’Area pic-nic Spalti Bassi Righi, e l’Area Pic-nic Polveriere.

area pi-nic righi
Area pic-nic Spalti Bassi

Prendere la Funicolare Zecca-Righi

funicolare

La funicolare Zecca – Righi è stata costruita tra il 1895 e il 1897, ed è la più lunga della città. L’impianto permette di spostarsi dal centro di Genova alle alture situate alle sue spalle, in 12 minuti coprendo un dislivello di 278 metri, su un percorso di 1428 metri.

Sono sette le stazioni dove la funicolare si ferma:

  • Largo Zecca (Capolinea centro città)
  • Carbonara
  • San Nicola
  • Madonnetta con l’omonimo Santuario al cui interno si trova il Presepe perenne con la ricostruzione di scene di vita della Genova medievale. Vai all’articolo
  • Via Preve
  • San Simone
  • Righi (Capolinea alture).

La funicolare viene usata dai genovesi che abitano in prossimità delle fermate in quanto, salendo ripida, permette di risparmiare un po’ di tempo rispetto all’autobus.

Ma anche da turisti ed escursionisti poichè, oltre a regalare un panorama mozzafiato sulla città, permette di raggiungere l’Area Naturale del Parco delle Mura in pochi minuti, da dove si possono intraprendere diversi sentieri escursionistici.

Inoltre, una gita sulla funicolare è sempre un’attrazione affascinante per i bambini.

Orario e biglietti – La funicolare è attiva tutti i giorni dalle 6:40 alle 24:00. Le partenze avvengono all’incirca ogni 15 30 minuti (dipende dalle fasce orarie) e per accedervi, è sufficiente il normale biglietto dell’autobus.

Al momento (anno 2024) il comune di Genova ha deciso di rinnovare la gratuità di tutti gli impianti verticali (funicolare, ascensori, cremagliera Granarolo) per tutti i residenti nel Comune di Genova.

Controllate sempre sul sito AMT se la funicolare è in funzione perchè periodicamente il servizio è sospeso per manutenzione programmata.

Come si raggiunge – La Funicolare Zecca-Righi si trova in Largo Zecca, a Genova (Capolinea).

▶ Se vuoi più informazioni sulla Funicolare Zecca-Righi di Genova – Clicca qui.

Visita ai Forti di Genova

forte puin genova
Forte Puin

Dal 2020, l’Associazione di Promozione Sociale Outdoor Experience Genova si è posta l’obiettivo di sensibilizzare adulti e bambini nella conoscenza del territorio ligure attraverso attività storico-culturali, didattiche, sportive e naturalistiche.

Dal 2023, l’Associazione gestisce il Forte Puin e si impegna ad aprirlo ogni domenica con orario 10:00 – 18:00.

Verificate sempre le aperture sulla loro pagina Facebook prima di programmare la visita.

Gli altri Forti purtroppo versano in condizioni di degrado perciò al momento non sono accessibili.

Area giochi

parco giochi

L’area giochi del Parco delle Mura (Parco Gianni Calcagno) è costituita da svariati bei giochi per bambini, tavoli per pic-nic, pista di pattinaggio, campo da calcetto e ciclabile ad anello.

È un’ottima destinazione soprattutto nel periodo estivo per stare al fresco; in inverno invece tira spesso vento e fa parecchio freddo.

Può essere utile sapere che è presente una fontanella di acqua e non ci sono punti ristoro nelle immediate vicinanze.

Come si raggiunge il parco giochi

L’area giochi del Parco delle Mura si raggiunge da via Vesuvio, in Oregina.

Da via Vesuvio, si imbocca Via Parco del Peralto e, dopo aver percorso circa 1,5 chilometri, troverete i giochi sulla vostra sinistra.

In prossimità del tornante, c’è un grande spiazzo dove parcheggiare la macchina.

Parco Avventura del Righi

Il Parco Avventura si trova tra le antiche mura della città di Genova e si rivolge a bambini dai 3 anni di età, con diversi percorsi mirati a seconda dell’età e della statura del bambino.

Il Parco è aperto dal lunedì al venerdì su prenotazione, e nei weekend e festivi con orario 10:00 – 19:00 (o alle 18:00 o alle 17:00, a seconda della stagione).

Le aperture sono soggette alle condizioni meteo.

Per informazioni dettagliate sui percorsi e per prenotare, potete dare un’occhiata al sito ufficiale.

Dove mangiare nell’Area Naturale del Parco delle Mura

Per chi vuole mangiare un boccone seduto al tavolino, segnaliamo:

Ostaia de Baracche – Osteria semplice con piatti della tradizione (prezzo forse leggermente sopra la media per il tipo di locale).

Ostaia du Richetto – Panini, aperitivi e gelati (confezionati) a pranzo, e ristorante con buoni piatti genovesi (ottimo il pesto) a cena.

Ristorante Montallegro – All’uscita della funicolare Zecca-Righi, location favolosa e pizze eccezionali (non abbiamo mai provato la cucina).

Dal lato di Trensasco, Osteria della Rue – Piatti della cucina ligure e di pesce.

Ostaia de Baracche
Ostaia de Baracche
Ostaia du Richetto
Ostaia du Richetto

Come arrivare al Parco delle Mura

Il modo migliore per muoversi all”interno dell’Area Naturale del Parco delle Mura, è sicuramente con la macchina.

I parcheggi sono liberi e gratuiti.

Per arrivare al Parco delle Mura, oltre alla macchina, si possono prendere la Funicolare Zecca-Righi, e il Trenino di Genova-Casella.

Il Trenino parte in Piazza Manin. Si scende a Trensasco (fermata Campi), e poi si percorre via Forte Diamante.

Arrivare con il trenino è più indicato se prevedete di fare il trekking ai Forti perchè per le altre attività rimane un po’ lontano.

Dal centro città, potete prendere invece la Funicolare Zecca-Righi che parte da Largo Zecca e termina al Capolinea Mura delle Chiappe.

A questo punto, girate a sinistra e percorrete la strada in salita che conduce all’Osservatorio Astronomico del Righi.

Superatelo e proseguite per via del Peralto, superate l’Ostaia du Richetto, e arriverete al primo parcheggio del Righi.

Dall’uscita della funicolare al parcheggio, sono circa 1km e 500mt di strada.

Per intraprendere l’anello dei Forti, proseguite ancora dritti fino a trovare, sulla destra, il cartello che segnala l’inizio del sentiero.

Continua a leggere:

1. Lanterna di Genova

2. Genova: le 10 attrazioni

3. Dove dormire a Genova

4. Una passeggiata sull’Acquedotto Storico

Seguici sui nostri social