Logo Bimbe in Viaggio

Bimbe in Viaggio

Blog di viaggi per Famiglie

Dove raccogliere le castagne a Genova

Tabella dei Contenuti

Le castagne, insieme alle zucche e ai funghi, sono il simbolo per eccellenza dell’autunno, stagione che a me personalmente non ha mai entusiasmato.

Il rientro dalle vacanze estive, l’inizio delle piogge e le giornate più corte, mi hanno sempre messo un po’ di tristezza.

Innamorata da sempre dell’estate, ho riscoperto il piacere dell’alternarsi delle stagioni solamente dopo che sono nate le mie figlie, andando alla ricerca di idee su come trascorrere del tempo di qualità insieme a loro.

E così, abbiamo imparato che l’autunno porta con sé i primi freddi ma anche il meraviglioso cambiamento cromatico delle foglie e la maturazione delle castagne che possono essere raccolte e arrostite.

L’entroterra genovese è ricco di castagneti e, in questo articolo, potrete trovare i percorsi migliori per andare alla ricerca di questi meravigliosi frutti autunnali.

▶ Potrebbe interessarti anche Il Villaggio delle Zucche a Puravida Farm.

castagne
Castagne lungo il sentiero che porta al Monte Reale

Dove raccogliere le castagne a Genova

Castello della Pietra

castello della pietra

Il Castello della Pietra è una roccaforte costruita tra due impressionanti torrioni di roccia, situata nel comune ligure di Vobbia.

Ci troviamo all’interno del Parco Naturale Regionale dell’Antola.

Sono due i sentieri che conducono al Castello della Pietra, uno più breve e uno più lungo denominato Sentiero dei Castellani.

Il Sentiero dei Castellani è lungo 8 chilometri in totale tra andata e ritorno e presenta un dislivello di 400 metri.

Ovviamente si può percorrerne solo un tratto oppure, se andate nel periodo di apertura, potrete abbinare l’escursione all’interessante visita del Castello della Pietra.

Per tutte le informazioni, potete leggere l’articolo completo.

Lago del Brugneto

foliage
castagne

Il lago del Brugneto è il più grande lago artificiale della Liguria.

Anche qui ci troviamo all’interno del Parco dell’Antola, ad un’altitudine di 776 metri slm.

Per arrivare al lago, bisogna imboccare la SS45 da Genova e oltrepassare Torriglia, patria dei Canestrelletti che è d’obbligo fermarsi ad assaggiare.

Da qui, ci vogliono altri venti minuti circa per arrivare al Lago del Brugneto.

Una volta arrivati, si parcheggia la macchina nei pressi della diga e si imbocca il sentiero che costeggia il lago lungo il quale troverete i castagneti.

L’intero anello è lungo 14 chilometri ed è adatto, quindi, ad escursionisti allenati.

Per tutte le informazioni, potete leggere l’articolo completo.

Il Bosco delle Fate a Fontanigorda

bosco delle fate

Il Bosco delle Fate si trova a Fontanigorda, in Val Trebbia, ad un’altitudine di 819 metri slm.

Si tratta di un’antica zona boschiva costituita principalmente da faggi e castagni quindi è la meta perfetta per andare alla ricerca delle castagne, nel periodo autunnale.

Al suo interno si trova un bellissimo parco giochi per bambini, aree attrezzate per picnic, e sentieri di diverso grado di difficoltà.

A noi è piaciuta molto l’escursione al Monte Gifarco e alla spada nella roccia ma l’ultimo tratto è parecchio ripido e adatto solo a bambini un po’ più grandicelli e allenati.

Per tutte le informazioni, potete leggere l’articolo completo.

Anello di Pentema

pentema

Conosciuta soprattutto per il Presepe con i manichini a grandezza naturale che animano le vie del paese nel periodo natalizio, Pentema è un gioiellino incastonato nell’entroterra ligure.

Oltre che per ammirare il Presepe, il borgo merita una visita anche per le belle passeggiate che si possono fare nei suoi dintorni.

Una di queste, è l’Anello di Pentema: itinerario che ha inizio poco sopra l’abitato di Pentema, ricalca un tratto della RigAntoCa, e scende ai Buoni di Pentema in un tempo stimato di 3 ore e 8.8 chilometri.

È proprio qui che, lungo il percorso, potrete trovare diversi castagneti.

Per tutte le informazioni, potete leggere l’articolo completo.

Dove raccogliere le castagne a Genova: Anello del Monte Reale

rifugio

Il Monte Reale si trova nell’Alta Valle Scrivia, a 902 metri d’altitudine.

Anche qui siamo all’interno del Parco Naturale Regionale dell’Antola e anche qui, lungo il percorso, si trovano svariati castagneti.

Per arrivare al Monte Reale, si può partire da Ronco Scrivia, più precisamente dall’abitato di Cascine, attraverso un sentiero che presenta un dislivello importante – 530 metri.

Oppure, si può partire da Minceto, piccolo borgo agricolo, arrivando al monte in circa 1h e con un dislivello di 295 metri. Vai all’articolo

Altri boschi di Castagne vicino a Genova

Viganego

Anche nei boschi di Viganego, piccola frazione del comune di Bargagli famosa per il suo Presepe nel Bosco, potrete trovare diversi castagneti.

Viganego si trova nell’entroterra dell’Alta Val Bisagno, a veramente pochi passi dal centro di Genova.

Per arrivare ai boschi di castagno, dovete imboccare la SS45, girare a destra al bivio per Viganego, arrivando in cima alla frazione.

Si parcheggia la macchina nella piazzetta e si imbocca Via Tripoli che porta ai sentieri nel bosco.

Qui non farete fatica a trovare le castagne, nel periodo giusto.

Conclusioni

I percorsi nella natura che ho descritto, si trovano all’interno del Parco dell’Antola in cui è possibile raccogliere liberamente castagne, nocciole e frutti del sottobosco.

Se andate in altri posti, accertatevi di non entrare in terreni privati e che non sia obbligatorio acquistare un tesserino (come, ad esempio, nel Parco dell’Aveto).

Continua a leggere:

1. Il Villaggio delle Zucche

2. Festeggiare Halloween in un parco divertimenti

3. Cosa fare in autunno coi bambini

4. I mercatini di Grazzano Visconti

5. L’Acquedotto Storico di Genova

Seguici sui nostri social